Chirurgia Oftalmoplastica Ricostruttiva ed Estetica

LA CAVITÀ ANOFTALMICA

Il mantenimento dei normali volumi è di fondamentale importanza nella gestione cavità anoftalmica; i volumi possono essere ripristinati in caso di atrofia progressiva dei tessuti con un impianto secondario sintetico o un innesto dermo-adiposo ed eventualmente ripristinare i fornici palpebrali per consentire il posizionamento della protesi. Nel caso la protesi estetica non rimanesse più alloggiata tra le palpebre per mancanza di spazio, questo spazio può essere ricostruito con innesti di mucosa prelevati dal paziente.


Esempi di impianti orbitari di diverso materialeEsempi di impianti orbitari di diverso materiale
Esempi di impianti orbitari di diverso materiale



Paziente sottoposto a enucleazione dell’occhio destro e successivo impianto di protesi.
Paziente sottoposto a enucleazione dell’occhio destro
e successivo impianto di protesi.
Prenota una visita presso lo studio di Milano o di Como per la valutazione della cavità anoftalmica
eXTReMe Tracker