Chirurgia Oftalmoplastica Ricostruttiva ed Estetica

BLEFAROPLASTICA COSTI E BENEFICI

La blefaroplastica è l’intervento chirurgico che “modella le palpebre” eliminando in pratica i due inestetismi più frequenti: la palpebra superiore cadente e le borse sotto gli occhi, migliorando senza lasciare cicatrici visibili. Molto spesso oltre all’eccesso di cute si può verificare un prolasso di grasso orbitario che accentua il difetto e che determina il formarsi di borse adipose soprattutto nella parte della palpebra superiore più vicino al naso.

Una visita oculoplastica completa è necessaria per escludere la concomitante presenza di altre condizioni come la ptosi o la retrazione palpebrale che possono indicare stati di salute alterata e che necessitano di trattamenti specifici

La blefaroplastica può essere eseguita solo alle palpebre superiori solo a quelle inferiori oppure a entrambe.
Le incisioni sulla palpebra superiore formano una sorta di ellisse che ha un vertice in prossimità del canto interno dell’occhio e l’altro alcuni millimetri oltre il canto esterno.
Si interviene in modo simile anche sulla palpebra inferiore, variando leggermente la forma delle incisioni, che risultano meno arcuate.

Il chirurgo quindi separa il tessuto cutaneo da quello adiposo e muscolare, eliminando le porzioni in eccesso, come nel caso di borse sotto gli occhi. Le suture vengono praticate in modo da far risultare minime le cicatrici, che comunque combaceranno con le pieghe naturali delle palpebre superiori e, per la blefaroplastica inferiore, si troveranno appena al di sotto della rima palpebrale.

La blefaroplastica consiste nella rimozione di ciò che è in eccesso, specificamente di tutta la cute (ed il muscolo orbicolare che la riveste internamente) avendo però assoluta cura nel lasciare la quantità minima per garantire la chiusura palpebrale spontanea.

Alla blefaroplastica possono essere associate tecniche di ringiovanimento, elevazione del sopracciglio o correzione di una eventuale ptosi palpebrale. La blefaroplastica deve essere modellata su ogni singolo paziente e può essere eseguita sulle sole palpebre superiori, inferiori o in entrambe le regioni.

L’intervento di blefaroplastica viene eseguito in un ambiente sterile (sala operatoria), normalmente in anestesia locale associata o meno a una sedo analgesia. Al termine dell’intervento, gli occhi dovranno essere lubrificati con un collirio che viene prescritto al momento della dimissione. Il maggiore fastidio della blefaroplastica è dato dalla presenza dei cerotti che coprono le incisioni, ma per la maggior parte dei casi, l’occhio non viene bendato e quindi il paziente può vedere. Insieme al collirio vengono prescritti gli antibiotici per prevenire le infezioni e gli antidolorifici da assumere al bisogno. Le attività quotidiane possono essere riprese già al terzo giorno, quelle professionali dopo 5-7 giorni.

Questo intervento dona una immagine più riposata e serena al volto. Il processo di guarigione è graduale e bisognerà attendere qualche settimana per ammirare il risultato davvero finale.

Blefaroplastica superiore ed inferiore in giovane donna con lieve lassità cutaneaBlefaroplastica superiore ed inferiore in giovane donna con lieve lassità cutanea
Blefaroplastica superiore ed inferiore in giovane donna con lieve lassità cutanea


Blefaroplastica superiore ed inferiore in paziente con marcata lassità cutanea superiore e borse adipose inferioriBlefaroplastica superiore ed inferiore in paziente con marcata lassità cutanea superiore e borse adipose inferiori
Blefaroplastica superiore ed inferiore in paziente con marcata lassità cutanea superiore
e borse adipose inferiori

Blefaroplastica superiore ed inferiore in paziente con moderata lassità cutanea superiore e borse adipose inferioriBlefaroplastica superiore ed inferiore in paziente con moderata lassità cutanea superiore e borse adipose inferiori
Blefaroplastica superiore ed inferiore in paziente con moderata lassità cutanea superiore
e borse adipose inferiori



É sempre più frequente la richiesta da parte di pazienti di origine orientale di avere “L’occidentalizzazione dello sguardo” ovvero creare la piega palpebrale superiore tipica della razza caucasica. L’intervento interessa solo le palpebre superiori ed è indicato sia per la donna che per l’uomo a partire dai 18 anni di età. Il risultato è permanente.


conformazione orientale delle palpebreaspetto dopo l'intervento chirurgico
conformazione orientale delle palpebre       aspetto dopo l'intervento chirurgico





Prenota una visita presso lo studio di Milano o di Como per valutare la tua blefaroplastica
eXTReMe Tracker